Nell’età della correttezza politica, sembra che qualcuno ci stia sempre dicendo cosa possiamo o non possiamo dire (e che potrebbe essere una buona cosa nel caso di Donald Trump) – ma ci sono alcuni casi in cui si tratta di molto più di solo cortesia.

Entra nella donna che è finalmente rimasta incinta dopo un periodo straziante di infertilità, che si sente già sensibile, nervosa e sul punto di dare alla luce un esito positivo dopo tutto quello che ha passato. Conosco quella donna, perché sono quella donna. Dopo due IUI e tre cicli di FIV, sono finalmente incinta e spero di andare lontano. Attualmente, sono incinta di 23 settimane con due gemelli e non potrei essere più entusiasta o speranzosa! Ma è anche un luogo tenero e talvolta spaventoso.

Una cosa che ho imparato è che rimanere incinta può spesso suscitare una serie di risposte colorate, non solo da familiari e amici, ma anche da estranei. Dire la cosa giusta può fare una grande differenza nel supportare una donna incinta a cui tieni, quindi ecco una guida pratica sulle frasi da evitare:

“Ora sarai in grado di rimanere incinta in modo naturale dal momento che il tuo corpo saprà solo cosa fare!” Questo è un grosso problema, e praticamente chiunque sia rimasto incinta dopo che l’infertilità l’ha sentito. Ma ecco la cosa: molte coppie infertili non possono concepire-mai-senza l’aiuto della tecnologia riproduttiva assistita, a causa di problemi che vanno dalla ridotta riserva ovarica alla grave infertilità maschile. (La lista continua.) Quindi, mentre è bello sognare di costruire una famiglia alla vecchia maniera, specialmente dopo aver speso così tanti soldi e sforzi per i trattamenti di fertilità, non è realistico per molti di noi.

E dal momento che siamo sull’argomento, l’uso della parola “naturalmente” è un fattore scatenante per molte donne sterili che rimangono incinte. Implica che in qualche modo i nostri bambini siano artificiali o in qualche modo inferiori ai bambini concepiti spontaneamente (sì, questo è il modo PC di dirlo).

“Che cosa hai intenzione di fare con gli avanzi?” Dopo aver attraversato il processo di fecondazione in vitro, alcune coppie hanno la fortuna di poter congelare embrioni extra per un uso futuro. Molti li usano per continuare a costruire la loro famiglia, anche se si stima che fino al 72% delle coppie siano attualmente indecisi sul destino dei loro “snowbabies”. Molti fattori giocano in quella decisione – tempi, costi, se donare gli embrioni – ma non è certamente una decisione presa alla leggera. Indirizzare casualmente gli embrioni come “avanzi” può far sentire i tuoi amici ansiosi, specialmente quando cerca di concentrarsi sulla nascita di successo Questo bambino.

“Così, ora hai finito [avere figli].” Come una futura madre di gemelli, ho sentito questo a lotto, soprattutto dal momento che sto portando un ragazzo e una ragazza. E le persone ben intenzionate che dicono che non sono necessariamente sbagliate – io posso benissimo fare e non ho intenzione di fare altri trattamenti per la fertilità (anche se mi piacerebbe esplorare l’adozione lungo la linea). In teoria, la mia famiglia è completa … per ora. Ma mi piacerebbe vedere che natura e destino portano a modo mio!

Questo passo falso è in qualche modo comprensibile; dopotutto, se sei un amico intimo con la persona incinta, probabilmente l’hai vista attraverso incantesimi di pianto senza fine e sessioni di stress-busting mentre stava cercando di concepire e non le avrebbe augurato di nuovo. Tuttavia, fare affermazioni generiche e assumere che tu conosca i piani di qualcuno per costruire la sua famiglia è praticamente un no-no.

(Se trasportano multipli): “I gemelli / terzetti / quad corrono nella tua famiglia?” In molti casi, molto bene può essere una domanda innocente posta per curiosità, ma al ricevente, spesso sembra un modo sottile per chiedere se hai fatto trattamenti di fertilità. Inoltre, quando la persona risponde che no, non corrono in famiglia, spesso affronta un silenzio imbarazzante in seguito o sente di dover andare avanti e condividere il fatto che hanno usato ART per rimanere incinta – e tu non lo fai Voglio mettere qualcuno in quella posizione.

“A IVF piace progettare il tuo bambino?” Durante un viaggio a Ojai alcune settimane fa, l’impiegato dell’hotel mi chiese se due gemelli correvano nella mia famiglia (vedi sopra!), E quando risposi che facevo la fecondazione in vitro, lui mi spalancò gli occhi e mi chiese se avevo scelto appositamente di avere Gemelli. Ecco la cosa: sono sempre stato affascinato dai gemelli, e dal giorno in cui ho iniziato i trattamenti per la fertilità, ho pregato per i gemelli nella speranza di creare una famiglia instabile a causa delle mie limitate possibilità di concepire, ma assolutamente non avrei potuto avere controllato questo risultato. Con l’eccezione di pochi eletti che possono permetterselo (sto parlando con te, Joe Francis e Abbey Wilson), pochissime coppie fanno trattamenti di fertilità unicamente allo scopo di avere un bambino “designer” … o bambini!

“Non farei mai l’IVF: è come giocare a Dio”. Sulla stessa linea, alcune persone sentono il bisogno di esprimere un giudizio sulle donne che hanno fatto IVF, anche quando le hanno aiutate a raggiungere il loro sogno di rimanere incinte e di iniziare una famiglia. Siate certi che se la religione fosse un fattore per la persona in questione, probabilmente ha lottato molto profondamente con la decisione di andare avanti con la fecondazione in vitro e ha ritenuto che non ci fosse altra opzione. Una delle donne in un gruppo di supporto online per la gravidanza dopo l’infertilità ha avuto la risposta perfetta per questo: “Io dico sempre: ‘Dio ci ha dato il dono della scienza e dei talenti [dottori], e sono così grato per il mio piccolo. “

Oh, e un’altra cosa: mai, mai usa la frase “provetta baby”. Questo riguarda lo copre.

Sei mai stato incinta dopo l’infertilità? Cosa aggiungeresti alla lista?